ORTAGGI

Varietà

FINOCCHIO

Foeniculum vulgare azoricum

167 CAPO RIZZUTO

Questa varietà è il risultato di un accurato ed intenso lavoro di selezione e miglioramento genetico, si distingue dalle altre per la consistenza, lentezza a montare e resistenza alle basse temperature. I grumoli sono di forma rotonda, di media pezzatura, compatti con spesse guaine, carnose, interamente bianche e con poca fibra. Presenta foglie a portamento eretto, a canne piene. Varietà eccellente quanto a produttività, qualità ed uniformità del prodotto. SEMINA: si effettua in varie riprese da luglio a settembre si può raccogliere a partire da novembre a marzo.

166 DI SARNO

      sel. PRECOCE

Grumolo di forma rotonda, di media pezzatura, compatto, con guaine spesse, carnose e internamente bianche. Presenta foglie a portamento eretto e a canne piene. E’ una varietà eccellente quanto a produttività, qualità ed uniformità del prodotto, quasi privo di scarto. SEMINA: orientativamente dal 10 al 20 luglio per la raccolta in novembre-dicembre.

165 ROMANESCO

      sel. VESUVIO

E’ una varietà medio-precoce, grumoli di media pezzatura, sferici, molto bianchi e compatti con guaine spesse, carnose, con poca fibra, di sapore dolce aromatico, croccanti e tenere. Foglie a portamento a canne piene. SEMINA: si  effettua in varie riprese da luglio ai primi di settembre e si può  raccogliere a partire da novembre fino a febbraio.

170 TARDIVO DI SARNO

E’ una varietà tardiva, di grande interesse, lentissima a montare. Forma dei grumoli di grande pezzatura, sferici, molto bianchi e compatti. La pianta si presenta medio-alta, eretta a canna piena. Il finocchio tardivo di Sarno predilige terreni freschi; vista la sua maturazione tardiva (maggio-giugno) e date le eccessive temperature del periodo, si consiglia di irrigare almeno una volta a settimana. Così facendo si prolunga il raccolto per tutto il mese di giugno e si ottengono grumoli croccanti.  SEMINA: si esegue da ottobre a febbraio.